logo
migliori case

Mutui seconda casa: un 2% in più

Non tutti sanno che ci sono differenze tra i mutui per la prima casa e i mutui per la seconda casa, esistono infatti alcune agevolazioni per chi acquista la prima casa ma la situazione è diversa se l’immobile da comprare è una seconda casa.

Se si richiede un mutuo per l’acquisto o la ristrutturazione di una seconda casa esiste una tassa che corrisponde al 2% dell'importo complessivo richiesto. E attenzione perché per seconda casa si intende non solo la classica casa in campagna o al mare da utilizzare per le vacanze: vengono considerati seconde case anche immobili di lusso, superiori a 160 m2 oppure che abbiano ampi giardini, piscine, ecc.

Chi richiede il mutuo dovrà portare tutta una serie di documenti che attestino le specifiche della casa e dovrà farà esplicitamente richiesta di un mutuo per prima casa o un mutuo per seconda casa. Se il mutuante è già in possesso di altri immobili o di un immobile che gode dei privilegi di prima casa potrà registrare la nuova casa esclusivamente come seconda e richiedere quindi un mutuo per questa categoria immobiliare.

Esistono delle agevolazioni fiscali sui mutui di immobili non utilizzati come abitazione principale ma solo in casi particolari. Nello specifico per legge può avvalersi delle detrazioni sugli interessi passivi che si pagano per il mutuo il contraente che debba spostarsi per motivi di lavoro dalla residenza principale, oppure sia ricoverato in ospedale o case di cura.

I dipendenti di forze armate e polizia mantengono lo stesso le detrazioni sugli interessi dei mutui a patto che si avvalgano delle detrazioni ai fini IRPEF per questa sola abitazione.

Bookmarky! Excite Bookmarks! Digg! Reddit! Del.icio.us! Google! COMMON_SENDTOFRIEND_IMG_ALT

Newsletter

Cancellati