logo
migliori case

Il mutuo Domus Fisso di Intesa-San Paolo


Con la crisi che avanza e le difficoltà economiche sempre più pressanti a cui sono sottoposte le famiglie italiane anche il mercato dei mutui si adatta proponendo formule alternative che vengano incontro alle esigenze di liquidità dei mutuatari.

In questo senso si muove Banca Intesa-San Paolo con il mutuo Domus Fisso che permette di sospendere temporaneamente il pagamento delle rate mensili per far fronte a spese che non erano state previste al momento della contrazione del prestito.

Il Domus Fisso è appunto un mutuo a tasso fisso in cui si stabilisce l'ammontare della rata mensile nella stipulazione del contratto e che resta costante durante tutta la durata, indipendentemente da un eventuale aumento dei tassi d'interesse. E fino a qui niente di speciale.

A differenza di un qualsiasi mutuo a tasso fisso però, il Domus di Banca Intesa-San Paolo permette di richiedere la sospensione del pagamento fino a un massimo di 6 rate consecutive. Richiesta che si può avanzare fino a tre volte nel corso del finanziamento, sempre che tra una richiesta e la successiva siano state versate almeno 6 rate.

Se per l'acquisto della prima casa il Domus Fisso copre il 100% del vaolre dell'immobile con un tetto 300.000 euro, per l'acquisto di una seconda casa, o per la ristrutturazione della prima, l'importo massimo finanziabile è invece pari all'80% del valore dell'immobile, ma ora senza alcun limite.

Bookmarky! Excite Bookmarks! Digg! Reddit! Del.icio.us! Google! COMMON_SENDTOFRIEND_IMG_ALT

Newsletter

Cancellati